Privacy Policy Isonzo e marmorate – Pesca, vacanze e relax
trota marmorata friuli

Isonzo e marmorate: un felice binomio che ormai è rimasto un dolce ricordo. L’ Isonzo è stato per molti anni un punto di riferimento per la pesca alla trota in Friuli Venezia Giulia. Poi anche qui, ci siamo fatti fregare dalla politica.

Isonzo e marmorate

Isonzo: un corso d’acqua stupendo che accoglieva nel suo alveo numerose specie ittiche. Ghiaieti, raschi, prismate, anse, dighe, buche sono state per molti anni la casa di variopinti pinnuti, salmonidi e non. Poi un giorno la Regione FVG attuò uno dei più fallimentari piani di ripopolamento, gestione e conservazione: il progetto Marmorata.

Un progetto che sulla carta poteva anche funzionare ma che in realtà non ha portato altro che lo svuotamento totale dei nostri fiumi. E non lo diciamo noi che siamo l’ultima ruota del carro, ma la maggior parte dei pescatori d’acqua dolce friulani.

Rimane ancora uno sparuto numero di romantici, idealisti (o semplicemente paraculi) che ci crede ancora, ma come si dice a casa mia “Xè inutil cagar sensa cul” (tradotto dal dialetto bisiaco: è inutile defecare se non si ha il culo).

Il progetto marmorata è infatti stato portato avanti in fiumi ormai denaturalizzati, che rimangono ogni anno in asciutta, dove non viene garantito il livello minimo, inquinati, devastati dal bracconaggio multietnico e soprattutto diventati la casa di migliaia di cormorani che non vedevano l’ora di mangiarsi novellame fresco.

Ma la cosa più ridicola (e triste) è che per far fronte ai cormorani si è ben pensato di allevare marmorate pronto pesca. Noi le chiamiamo “Le marcione”, marmorate dai 50 centimetri a salire, senza pinne, con livree pietose, pesci che sono una vergogna!

Progetto Marmorata FVG - Ente Tutela Patrimonio Ittico

Ma non è facile allevare in cattività le marmorate e infatti ogni anno muoiono centinaia di migliaia di esemplari provocando anche danni economici rilevanti.

In tutto questo schifo, abbiamo voluto raccontarvi la nostra storia:

Isonzo e marmorate: il triste epilogo.

Questa è la prima puntata della prima serie dei Pescatori della domenica, andata in onda su Pesca TV (SKY can. 236).

Le puntate sono state girate nel 2016 lungo il fiume Isonzo e in altri spot tipicamente friulani e giuliani, con un piccolo intermezzo girato in Croazia.

Marmorate a spinning
Marmorate a spinning

Il termine “Pescatore della domenica” oggi è stato usato e abusato e abbiamo quindi deciso che era arrivato il momento di far partire questo nuovissimo corso per la certificazione europea di “Pescatori della domenica”.

La prima puntata è stata girata nel 2016 lungo l’ Isonzo a caccia di marmorate. Un fiume stupendo che nonostante l’ incuria generale riesce ancora a sopravvivere!

Pescatori_della_domenica
Pescatori_della_domenica

Dove stiamo pescando?

L’ Isonzo nasce in Slovenia e solo per un breve tratto scorre in Italia dal confine di Gorizia fino alla sua foce nella riserva naturale dell’ Isola della Cona. La parte slovena è decisamente la più pittoresca e curata, quella italiana sta subendo oggi un triste declino.

Nonostante tutto è un fiume ricco di spot di pesca facilmente accessibili e con un paio di waders riusciremo a fare delle belle pescate emozionanti percorrendo molti tratti difficilmente raggiungibili da riva.

Pescatori_della_domenica
Pescatori_della_domenica

Isonzo e marmorate, un binomio che ci accompagna ormai ogni anno, durante il giorno dell’ apertura.

Le rive del nostro amato fiume si riempiono di loschi personaggi che sbucano un po’ da tutte le parti, tutti in tuta mimetica, armati fino ai denti, tanto che sembra di essere dentro il set di un film di guerra.

La battaglia inizia già a notte fonda. Per accaparrarsi lo spot migliore bisogna partire molto presto, prima dell’ alba. Borse in spalla e borse sotto gli occhi, bisogna battere ad ogni costo la spietata concorrenza.

marmorate_a_spinning
Marmorate a spinning

Apertura della pesca in FVG

La pesca inizia tassativamente alle ore 7 ma per essere sicuri di trovare un buon spot libero noi ci siamo trovati alle 5 di mattina … e meno male devo dire, sarebbero bastati pochi minuti in più e ci avrebbero rubato il posto.

marmorate_isonzo
Marmorata dell’ Isonzo

L’ attesa è lunga, fa freddo, è umido, ma per l’ Isonzo e le sue marmorate un po’ di sofferenza non ci spaventa.

Non si vede granché e bisogna cercare di fare meno confusione possibile per non disturbare troppo lo spot e i suoi abitanti, il problema è che noi siamo la Gudoterror e sembriamo più un branco di cinghiali affamati che dei silenziosi ed esperti guastatori.

marmorata_isonzo2
Marmorata dell’ Isonzo

Le catture sono state emozionanti e varie e non vi resta che scoprirle guardando il video fino alla fine.

barbo_isonzo
Barbi in passata

Per chi avesse già visto la puntata in TV, vi consiglio di riguardala, è stata completamente riscritta e rimontata con l’ aggiunta di ulteriori 10 minuti assolutamente inediti che vogliono fare un triste paragone tra quello che era l’ Isonzo fino a qualche anno fa e quello che è diventato oggi.

nasen_isonzo
Nasen dell’ Isonzo

Non vi svelerò nient’ altro, mettetevi comodi, guardate la puntata e non dimenticate di metterci un like, un commento e di condividerla con i vostri amici se vi è piaciuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.