Privacy Policy Serie TV “Storie Di Pescatori 2” in onda su Pesca TV (SKY Can. 236) - Pesca, vacanze e relax

Serie TV “Storie Di Pescatori 2” in onda su Pesca TV (SKY Can. 236)

Siamo arrivati alla seconda stagione della nostra serie televisiva “Storie di Pescatori” in onda su Pesca TV (SKY can. 236) e prima di tutto grazie davvero a tutti voi.

Si, grazie a tutti voi che ci seguite e che ci dimostrate il vostro affetto con like, visualizzazioni, commenti, messaggi, inviti a pesca, inviti a grigliate epiche, bottiglie di grappa, salami e ravioli fatti in casa.



IMPORTANTE: Se è la prima volta che ci trovi online, e se ti fa piacere, lascia un like sui nostri canali social da qui, a te non costa nulla ma per noi è molto importante:

La pesca può essere raccontata sotto diversi aspetti. E’ un universo che comprende tecnica, stile, ricerca, studio ma un altro aspetto altrettanto importante è quello emozionale.

Pesca vuol dire infatti natura, libertà, vuol dire ricavare quel piccolo frammento di vita in cui ci si può abbandonare completamente alle emozioni. Quando si esce a pesca il mondo attorno si spegne, tutto si ferma e sei da solo, tu, una canna da pesca, e un pugno di speranze.

Questa nuova serie è un viaggio attraverso stagioni ed emozioni, praticando tecniche differenti in luoghi molto diversi tra loro ma tutti accumunati da un’unica passione, quella per il mare.

Costiere frastagliate, golfi e lagune, fino ai meravigliosi atolli delle Maldive, uscendo a pesca con un unico obiettivo, quello di ritrovare una libertà troppo spesso sacrificata nel nostro viver quotidiano.

Ed ecco qui puntata per puntata un piccolo assaggio di “Storie di Pescatori”. Purtroppo non possiamo mettere il video integrale perché i diritti sono esclusivi di Pesca TV, ma seguiteci sui nostri canali social perché pubblichiamo spesso backstage, spezzoni promozionali e foto delle nostre puntate.

1 – Freddo, Bora e gronghi

Tutta la costiera triestina è caratterizzata da un fondale particolarmente basso e roccioso che fornisce un habitat perfetto al grongo, un predatore sportivo ed entusiasmante da catturare, anche se poco conosciuto.

L’ inverno è il periodo più indicato per andare alla sua ricerca ma bisognerà fare i conti con molte difficoltà, dal reperimento delle esche più indicate alle condizioni atmosferiche spesso avverse per la presenza costante della Bora che in questo periodo sferza con violenza la costa frastagliata.

L’ inverno però è anche il periodo in cui si può assistere ai più bei tramonti dell’ anno e in questo video le immagini suggestive del territorio giuliano si sprecano.


2 – Sugarelli a light rock fishing

Ci troviamo a Trieste, al limite del parco naturale di Miramare, nel contesto spettacolare della costa giuliana e del castello di Miramare, nel porticciolo di Grignano.

In questa puntata conosceremo Alby “Momos” Moimas, un giovane angler appassionato di LRF e punk rock e con lui affronteremo la pesca al sugarello di notte da riva. Parleremo di canne, mulinelli, trecciati e soprattutto di testine ed esche siliconiche.

Molte saranno le catture nonostante il meteo che come sempre, durante le uscite della Gudoterror, non è mai clemente.

Piccolo estratto dal backstage delle riprese di “Storie di pescatori” 😉


3 – Bolentino costiero in golfo a Monfalcone (prima parte)

Tra le due foci del Timavo e dell’ Isonzo si estende il territorio di Monfalcone con il suo golfo. Caratterizzato tipicamente da fondali molto bassi e sabbiosi e praterie di posidonia.

Non è un mare ricco ma ci sono alcuni periodi dell’ anno che coincidono con le migrazioni in cui si possono fare delle belle pescate. La fine dell’ estate e l’ inizio dell’ autunno vedono infatti una buona presenza dell’ orata che dopo essersi fatta il grasso si prepara alla frega e alla successiva migrazione verso mari più profondi.

E’ in questo periodo che concentriamo le nostre uscite in barca armati di canne da bolentino costiero innescate con bibi nostrani e corbole. Sono le giornate migliori per uscire in barca, calde ma non torride, con una leggera brezza e un mare ormai spopolato dai diportisti vacanzieri.

In queste uscite non è mai sbagliato escare una canna più pesante con una sarda intera per insidiare palombi e razze che spesso ravvivano le pescate con combattimenti al cardiopalma.


4 – Bolentino costiero in golfo a Monfalcone (seconda parte)

Dopo i vari tentativi di catturare qualche orata di taglia e analizzate le problematiche che hanno portato ad una significativa riduzione della loro presenza nel nostro golfo, riusciamo finalmente a trovare il bandolo della matassa.

Il calo drastico delle temperature, l’avvicinarsi del periodo riproduttivo delle orate e la conseguente migrazione hanno creato le condizioni ideali per riuscire a fare delle belle pescate.

Usciremo infatti nuovamente armati di corbole e bibi nostrani e stavolta avremo la meglio su questa splendida preda. Il mare infine ci regalerà alcuni strani incontri.


5 – Avventura alle Maldive (prima parte)

Una avventura straordinaria ambientata alle Maldive.

Ospiti di un charter di pesca passeremo una settimana intera su un’ imbarcazione attrezzata per la pesca e scopriremo il lato nascosto di questo arcipelago visitando atolli non inclusi nei percorsi turistici classici.

Il motivo del viaggio è un full immersion a Jigging e popping in un’ acqua cristallina alla ricerca del mitico Giant Trevally ma non mancheranno catture di valore tra squali, cernie e snapper.

Il tutto all’ interno di un contesto naturale unico nel suo genere.


6 – Avventura alle Maldive (seconda parte)

La ricerca del GT, il motivo per il quale siamo approdati in questi atolli, non è andata come immaginavamo. Molte sono state le catture, tanti i combattimenti finiti male finché finalmente riusciremo ad avere la meglio e coronare il nostro sogno: un combattimento estremo con il bullo della barriera corallina.

Non mancheranno combattimenti epici con squali affamati, spiagge bianche e lagune incantate dove nuotano pesci variopinti di ogni genere e dimensione.


Saluti e ringraziamenti

Voglio ringraziare tutti gli amici che ci hanno accompagnato in questa nuova avventura che ci rende davvero orgogliosi. Un grosso ringraziamento va quindi a: Enrico Ballarè, Alby “Momos” Moimas e il nostro super Capitan Sic che si è sparato una settimana di vacanza “lavoro” alle Maldive per raccontarvi una storia incredibile.

La prossima stagione di “Storie di Pescatori” arriverà presto, seguiteci qui su facebook per rimanere aggiornati.

Copyright “Produzione Video Friuli di Alexs Puntin”.
Tutti i contenuti possono essere condivisi nei principali canali social senza nessuna limitazione a patto di citarne la fonte.
Si dichiara, ai sensi della legge del 7 Marzo 2001 n. 62 che questo sito non rientra nella categoria di “Informazione periodica” in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.